Laura Pausini debutta come attrice in un film tratto da una sua idea

Dopo essere andata a un passo dall’Oscar per la migliore canzone, la cantante italiana esordisce davanti alla macchina da presa

Il legame tra Laura Pausini e il mondo del cinema si fa ancora più stretto. Dopo aver vinto il Golden Globe ed essere andata a un passo dall’Oscar per la migliore canzone originale con Io sì (Seen), la cantante italiana ha deciso di fare un ulteriore passo nella direzione del grande schermo e debuttare come attrice.

Laura Pausini sarà la protagonista di un film tratto da una sua stessa idea, che verrà diretto da Ivan Cotroneo, regista delle pellicole Un bacio e La kryptonite nella borsa, nel cui cast c’era anche il recentemente scomparso Libero De Rienzo, nonché ideatore delle serie TV La compagnia del cigno, Tutti pazzi per amore, È arrivata la felicità e Sirene.

La pellicola, scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, al momento ancora senza titolo, è prodotta da Endemol Shine Italy e sarà distribuita da Amazon Prime Video nel corso del 2022 in in 240 Paesi e territori in tutto il mondo. Le riprese sono già cominciate.

Riguardo a questo suo nuovo progetto, e nuovo capitolo della sua carriera, Laura Pausini ha dichiarato: “Da tempo ricevevo proposte per un mio progetto cinematografico ma non trovavo nulla che mi sembrasse così speciale da dedicargli tempo ed energie. Cercavo qualcosa di innovativo nelle sceneggiature che mi proponevano, ma non sentivo nessuna urgenza di raccontarmi. Poi, a febbraio del 2020, ho incontrato Amazon Studios e, in una delle nostre riunioni, ho capito che c'era una cosa che non avevo mai raccontato, una cosa per me importante e che finalmente desideravo condividere”.

Laura Pausini ha quindi aggiunto: “Sono felice che da subito abbiano supportato la mia idea artistica con entusiasmo; cercheremo di raccontarla nel modo che sento più sincero, come faccio da sempre con la musica, questa volta con tutta la passione che ho per il cinema. Poco prima della vittoria dei Golden Globe, ho iniziato a lavorare con uno degli autori e registi italiani che stimo di più e dalla nostra collaborazione è nata questa follia che mi sto apprestando ad affrontare con grande dedizione e che sono certa stupirà anche quelli che credono di conoscermi bene!”.