È morto Izumi Matsumoto, il papà di È quasi magia Johnny - Orange Road

Il grande mangaka si è spento all'età di 61 anni, dopo una lunga malattia

Ci ha lasciati l'autore di alcuni personaggi che hanno segnato l'infanzia e la prima adolescenza di molti di noi. È morto all'età di 61 anni Izumi Matsumoto, fumettista giapponese noto per essere stato l'autore del manga Orange Road, pubblicato in patria tra il 1984 e il 1987, e diventato molto popolare anche in Italia grazie alla versione anime, uscita da noi con il titolo È quasi magia Johnny.

Il suo manga più celebre, Orange Road (titolo originale Kimagure Orenji Rōdo), racconta di Johnny (Kyosuke) un ragazzo 15enne che possiede poteri paranormali ed è protagonista di un triangolo sentimentale con Sabrina (Madoka) e Tinetta (Hikaru).

Una commedia romantica dai toni soprannaturali che nella versione anime è arrivata in Italia a partire dal 1989 e che ancora oggi è ricordata con grande affetto. Da noi È quasi magia Johnny è stato inizialmente trasmesso in una versione censurata, a causa di alcune scene considerate troppo “piccanti”, salvo poi arrivare negli anni '90 in VHS in versione integrale.

Tra le altre opere più celebri di Izumi Matsumoto c'è anche Sesame Street, dove l'autore propone un altro irresistibile triangolo amoroso, questa volta però senza il contorno soprannaturale.

Il grande mangaka, il cui vero nome era Kazuya Terashima, era malato da tempo. L'anno scorso aveva fatto sapere attraverso il suo blog di essere affetto da stenosi vertebrale, un anomalo restringimento del canale spinale in una delle regioni della colonna vertebrale. La sua morte è avvenuta lo scorso 6 ottobre, ma la notizia è stata resa nota soltanto nelle scorse ore.

Il triste annuncio della sua scomparsa è stato dato da Wave Studio attraverso un comunicato ufficiale: “Izumi Matsumoto è morto dopo la mezzanotte del 6 di ottobre, dopo essere stato in ospedale per un po' di tempo. Vorremmo esprimere la nostra sincera gratitudine a coloro che sono stati vicini a noi, sia pubblicamente che privatamente, e anche a coloro che hanno amato il suo lavoro. Negli ultimi anni, Izumi Matsumoto ha sofferto di infinite complicazioni dovute all'ipovolemia del liquido cerebrospinale, ma ha continuato a combattere la malattia con il desiderio di tornare a lavorare. Dopo un intervento al cuore subito diversi anni fa, sembra che il suo corpo non abbia recuperato. Secondo i medici, è morto serenamente nel sonno. Si prega di notare che il funerale è già stato celebrato solo dai parenti più stretti, quindi stiamo rifiutando offerte personali e doni. Vorremmo che ricordaste Izumi Matsumoto semplicemente godendovi il suo manga”.

PH: Getty Images