Serie TV sui vampiri: la classifica dei migliori show sui succhiasangue

Non tutti i vampiri vengono per nuocere

I vampiri sono tornati sulla cresta dell'onda. Sebbene tecnicamente, visto che non possono stare alla luce del sole, questa non sia forse la definizione più azzeccata. Comunque, dopo un periodo in cui non si faceva altro che parlare dei loro "rivali" zombie, i succhiasangue hanno ricominciato a dire la loro. Merito di Spike TV, che ha riportato in vita Buffy l'ammazzavampiri. Sta crescendo inoltre la curiosità intorno a Dracula, la nuova serie televisiva realizzata dai creatori di Sherlock, Mark Gatiss e Steven Moffat, annunciata in arrivo nei prossimi mesi.


Nell'attesa, andiamo intanto a scoprire quali sono le migliori serie tv sui vampiri di sempre. A nostro modesto parere, ovviamente.

Menzione d'onore: Conte Dacula


Fuori classifica, citazione doverosa per Conte Dacula, cartone animato britannico trasmesso a cavallo tra la fine degli anni '80 e i primi anni '90 con protagonista un papero vampiro. Una parodia del conte Dracula irresistibile, almeno per chi è cresciuto in quel periodo.



#8 The Strain


Co-ideata in collaborazione con Chuck Hogan dal premio Oscar Guillermo del Toro, che ha anche diretto l'episodio pilota, The Strain è una serie dai toni apocalittici che affronta in maniera personale e originale la tematica dei vampiri. Qui presenti sotto le minacciose sembianze degli Strigoi.



#7 American Horror Story: Hotel


Prima della nomination agli Oscar per A Star Is Born, Lady Gaga si segnalava già nella quinta stagione di American Horror Story come attrice niente male. E pure come vampira niente male. È la sua pericolosa Elizabeth "La Contessa" Johnson il personaggio più affascinante degli episodi ambientati all'interno del misterioso Hotel Cortez.



#6 Dal tramonto all'alba - La serie


Dal film cult anni '90 diretto da Robert Rodriguez, e con protagonisti Quentin Tarantino e George Clooney, una serie quasi cult. Anche in questo caso i fratelli Seth e Richard Gecko sono alle prese con uno strip club popolato da vampiri. Un buon motivo per vederlo, al di là della componente horror? La presenza della folgorante Eiza González, nei sexy panni di Santanico Pandemonium già indossati al cinema da Salma Hayek.



#5 Penny Dreadful


Il conte Dracula e i vampiri, ma non solo. La gotica serie Penny Dreadful è un autentico bignami dei personaggi storici della letteratura horror, compresi Victor Frankenstein, Dorian Gray, Dr. Jekyll, più licantropi e streghe assortiti. Imperdibile per tutti gli appassionati del genere e per vedere all'opera una Eva Green letteralmente pazzesca.



Curiosità: prossimamente è in arrivo la serie spin-off Penny Dreadful: City of Angels.

#4 The Vampire Diaries


A raccogliere, almeno parzialmente, il testimone da Buffy l'ammazzavampiri ci ha pensato dal 2009 al 2017 The Vampire Diaries. Per le avventure soprannaturali e le battaglie contro demoni vari, certo, ma anche per un nuovo appassionante triangolo sentimentale, che vede una bella e agguerrita fanciulla (Elena Gilbert interpretata da Nina Dobrev) divisa tra un vampiro teoricamente buono, Stefan Salvatore (Paul Wesley) e uno apparentemente più cattivo, il fratello Damon Salvatore (Ian Somerhalder). Vi ricorda forse qualcosa?



#3 Angel


Non capita molto spesso a una serie nata come spin-off di riuscire a costruire un'identità tutta sua, indipendente dall'originale. È però quanto capitato ad Angel, la serie solista incentrata sul vampiro interpretato da David Boreanaz che faceva innamorare persino un'ammazzavampiri come Buffy. Una proposta dalle tinte più crime e investigative, senza comunque dimenticare una piacevole componente fantasy e una sana dose di ironia.



#2 True Blood


Altro giro, altra corsa, altra serie soprannaturale e altro triangolo sentimentale. Con una leggera variante: a essere contesa dai due vampiri Bill Compton (Stephen Moyer) ed Eric Northman (Alexander Skarsgård), in questo caso è un'umana mezza fata con il potere della telepatia, Sookie Stackhouse (Anna Paquin). Al di là della componente sentimentale/sessuale, la serie ideata da Alan Ball, lo sceneggiatore premio Oscar di American Beauty, soprattutto nelle prime stagioni colpisce anche grazie alle sue riflessioni su politica e religione. Oltre che per le sue numerose sequenze molto esplicite e pulp.



#1 Buffy l'ammazzavampiri




Al primo posto non può che esserci lei, Buffy l'ammazzavampiri. La serie ideata da Joss Whedon con protagonista Sarah Michelle Gellar che ha cambiato per sempre il modo di raccontare i vampiri, sul piccolo così come pure sul grande schermo. I motivi per seguirla sono tantissimi: umorismo, epicità, personaggi complessi che hanno un'evoluzione lungo il corso delle varie stagioni, cattivi strepitosi, una colonna sonora esaltante, puntate e trovate geniali, e questi solo per menzionarne alcuni. Per scoprirli tutti, il consiglio è quello di non perdere nemmeno un episodio della serie, in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle ore 17:30 su Spike TV (canale 49 del digitale terrestre e canale 26 di tivùsat). Le puntate sono inoltre disponibili in streaming on-demand qui sul sito di Spike.