Amber Heard conferma che tornerà in Aquaman 2, nonostante la petizione contro di lei

L'attrice non vede l'ora di tornare a indossare i panni della principessa Mera e rivela cosa ne pensa delle petizioni online

In seguito alla sentenza sfavorevole nei confronti di Johnny Depp nel processo contro il Sun, l'attore è stato costretto a rinunciare alla sua parte in Animali fantastici 3. I fan dell'attore però non ci stanno e hanno organizzato una petizione online per richiedere il suo ritorno nel cast. Non solo.

È stata lanciata anche una petizione per non far tornare Amber Heard nei panni della principessa Mera nell'annunciato Aquaman 2. Per via delle accuse dell'attrice di violenze subite da parte dell'ex marito Johnny Depp, il tabloid britannico Sun aveva definito l'attore un “picchiatore di mogli” e il verdetto comunicato lo scorso 2 novembre del giudice dell'Alta Corte britannica ha riconosciuto come “sostanzialmente vere” tali parole.

La petizione contro Amber Heard nel momento in cui scriviamo ha già superato il milione di adesioni e c'è chi ha suggerito che al suo posto venga ingaggiata Emilia Clarke, secondo alcuni perfetta per la parte, oltre al fatto che formerebbe una gradita reunion di Game of Thrones con l'interprete di Aquaman, Jason Momoa.


Amber Heard non ha però alcuna intenzione di fare un passo indietro e, anzi, ha confermato la sua partecipazione ad Aquaman 2. Parlando con Entertainment Weekly, l'attrice 34enne ha dichiarato: “Sono super entusiasta per la quantità di amore dei fan e della quantità di apprezzamento che Aquaman ha ottenuto, e il fatto che lui e Mera siano stati così amati significa che torneremo per un sequel. Non vedo l’ora di iniziare le riprese. Le voci e le campagne a pagamento sui social non hanno alcuna influenza sui casting dei film, perché non hanno alcuna base nella realtà. È solo grazie ai fan se siamo riusciti a dar vita ad Aquaman e ora è sempre grazie a loro che faremo Aquaman 2. Non vedo l’ora di iniziare le riprese l’anno prossimo”.

PH: Getty Images