Steve Restivo è morto: addio all'attore visto in Pretty Woman

L'interprete italo-americano era anche il proprietario di un celebre ristorante di Los Angeles

Era noto come attore caratterista italo-americano apparso in pellicole molte celebri, su tutte Pretty Woman, ma anche come co-proprietario di un ristorante diventato famoso per una drammatica vicenda. È morto all'età di 81 anni Steve Restivo.

Ad annunciare la triste notizia è stato suo figlio Roy, ex dirigente televisivo di lunga data presso NBCUniversal, che ha dichiarato che il padre è morto il 5 novembre al West Hills Hospital di Los Angeles, dopo una battaglia durata un anno con il cancro ai polmoni e le complicazioni del Covid.

Steve Restivo era nato nel 1940 a Cefalù, in Sicilia. Come attore ha avuto una carriera cinematografica durata circa 40 anni, durante la quale ha recitato in più occasioni per Garry Marshall, l'ideatore della serie Happy Days, in film come Pretty Woman, dove aveva la parte in uomo d'affari italiano, Niente in comune, Spiagge, Paura d'amare, Exit to Eden, Un amore speciale, Quando meno te lo aspetti, Pretty Princess e il suo sequel Principe azzurro cercasi.

Insieme al fratello Joe Restivo, è stato inoltre il proprietario del noto ristorante di Los Angeles Vitello's per quasi 30 anni, prima dell'omicidio a oggi irrisolto di Bonny Lee Bakley, avvenuto fuori dal locale nel 2001, che ha dato al ristorante un nuovo tipo di notorietà. In seguito a questo crimine, Vitello's è diventato una tappa negli itinerari dei bus turistici e ha guadagnato frequenti menzioni in TV. Steve Restivo è stato anche intervistato sul caso di omicidio da vari programmi.

Oltre al figlio Roy, Restivo lascia la moglie Sara, i suoi figli Vince e Steve Jr., suo fratello Salvatore e sua sorella, Lucia Ricciardone.