Nicolas Cage rivela che un cavallo ha provato a... ucciderlo

L'episodio è avvenuto sul set del suo nuovo film western Butcher's Crossing

Le notizie riguardanti Nicolas Cage non smettono mai di stupirci. L'ultima ce l'ha regalata direttamente lo stesso attore, che oggi, venerdì 7 gennaio, compie 58 anni.

In una nuova intervista, Nicolas Cage ha rivelato che un cavallo ha provato... a ucciderlo.

No, non è la storia raccontata da un suo film di prossima uscita. È successo per davvero. La clamorosa rivelazione è arrivata nel corso della Actors Roundtable organizzata annualmente da The Hollywood Reporter tra alcuni degli attori più apprezzati dalla critica negli ultimi mesi e dati tra i possibili favoriti ai premi Oscar. Nicolas Cage, acclamato per la sua recente interpretazione nel film indipendente Pig, ha partecipato alla Actors Roundtable insieme a Peter Dinklage, Andrew Garfield, Simon Rex e Jonathan Majors.

Il sempre imprevedibile attore ha raccontato ai colleghi un aneddoto davvero singolare: “Il cavallo con cui ho lavorato in Butcher's Crossing ha provato a uccidermi. Abbiamo girato in Montana e il cavallo si chiamava Rain Man. Mi trovavo a Blackfoot Country. Rain Man continuava a cercare di buttarmi giù e provava a farmi sbattere la testa contro il soffitto basso. Io sono sempre stato gentile con lui, ma lui non voleva proprio saperne. Ho sempre avuto buone esperienze con gli animali, ma lui voleva uccidermi!”.

Riguardo al suo nuovo film Butcher's Crossing, un western tratto dall'omonino romanzo di John Edward Williams del 1960, Nicolas Cage ha inoltre aggiunto: “Sono così contento di essere sopravvissuto a quel film. Il nome del regista è Gabe Polsky. Alla fine delle riprese, ho detto: 'Gabe, non salirò più su un cavallo. Questo è tutto. Quella era la mia ultima ripresa e tu avresti dovuto usare uno stunt. Mi hai quasi ucciso nella mia ultima giornata di ripresa. Come si può dire? Ho un disordine da stress post-traumatico da Rain Man'”.