I Goonies, la reunion: Steven Spielberg parla del sequel

Un evento ricco di sorprese e di rivelazioni

Sta per arrivare la reunion del cast de I Goonies ed è prima di quanto potreste immaginare. Oggi, sì, proprio oggi, c'è un motivo in più per restare a casa: alle 18:00 ora italiana sul web sarà possibile rivedere gli attori e le attrici della pellicola cult anni '80 insieme, sebbene ognuno dalla propria dimora.


Una reunion virtuale, ma assolutamente speciale e da non perdere, che sarà trasmessa sul canale YouTube di Josh Gad, attore visto in La bella e la bestia e Assassinio sull'Orient Express, anche noto per essere il doppiatore di Olaf in Frozen.

Chi sarà presente all'evento, realizzato per celebrare in anticipo il 35° anniversario dall'uscita del film diretto da Richard Donner nel 1985? Ci sarà il gruppo dei Goonies al gran completo: Sean Astin (Mikey), Corey Feldman (Mouth), Jeff Cohen (Chunk), Ke Huy Quan (Data), Kerri Green (Andy), Martha Plimpton (Stef) e Josh Brolin (Brand). Sono inoltre annunciate molte sorprese speciali.


Nel corso dell'evento si discuterà anche del tanto vociferato sequel/reboot del film originale di cui si vocifera già da anni? Per scoprirlo, e per rivedere come sono diventati oggi i Goonies, appuntamento su YouTube.

UPDATE: Ecco il video della reunion.


Nel corso dell'evento, come preannunciato, ci sono stati in effetti numerosi ospiti a sorpresa molto graditi. Tra loro lo sceneggiatore Chris Columbus, il regista Richard Donner e il produttore esecutivo Steven Spielberg, gli interpreti di Jake e Francis Fratelli, ovvero Robert Davi e Joe Pantoliano, e la cantante Cyndi Lauper, che aveva contribuito alla colonna sonora del film con il pezzo The Goonies 'r' Good Enough. Nel corso della reunion benefica sono stati raccolti fondi in favore di The Center for Disaster Philanthropy.

Tra le cose più interessanti emerse, ci sono le parole di Spielberg sul tanto vociferato sequel: “Io, Chris, Dick e Lauren Schuler Donner ne abbiamo parlato molto. Ogni due/tre anni abbiamo un'idea, ma non si concretizza. Il problema è che con il primo film si era raggiunto un livello altissimo per quanto riguarda questo genere cinematografico e non penso siamo riusciti realmente a trovare un'idea migliore di quella alla base dei I Goonies che abbiamo realizzato negli anni '80. Quindi, fino a quando non ce la faremo, le persone dovranno rivedere questo 100 volte”.

In attesa che tirino fuori un'idea all'altezza o migliore dell'originale – cosa molto difficile – non ci resta allora che rivedere I Goonies. Per la centesima volta.

PH: Getty Images