Scarlett Johansson dice no alle pressioni di Hollywood per dimagrire

“Non commento le scelte delle altre persone ma, per quanto mi riguarda, preferisco restare in forma in modo naturale”

L'ossessione per i corpi magri non è una prerogativa solo del mondo della moda. Anche quello del cinema ne è particolarmente soggetto e negli ultimi anni a Hollywood questa tendenza si sarebbe ulteriormente accentuata. A sostenerlo è una delle attrici pù affascinanti, richieste e di talento in circolazione, Scarlett Johansson.

Nel corso di una nuova intervista concessa a Candis Magazine, la star di Lost in Translation, Storia di un matrimonio, Jojo Rabbit e del Marvel Cinematic Universe ha parlato dei canoni estetici hollywoodiani, cui lei stessa si è dovuta suo malgrado sottoporre.

Scarlett Johansson ha raccontato: “C'è sempre stata pressione sugli attori affinché restino magri. C'è una scena di uno dei miei film preferiti, Eva contro Eva, in cui Bette Davis cammina in cerchio per la stanza, preoccupata da qualcosa, e prende un cioccolatino... lo mette giù... lo riprende... lo rimette di nuovo giù... alla fine cede e lo mangia, ma solo dopo una lunga lotta interiore. Anche allora c'era la stessa pressione. E oggi è molto peggio”.

L'attrice 35enne ha quindi aggiunto che col passare degli anni sono aumentate ancora di più le pressioni nei confronti degli attori, e in particolare delle attrici, per compiere sacrifici alimentari anche estremi pur di apparire magri. Lei però non ci sta: “Mi piace mantenere un certo peso, magra ma in salute. C'è un modo sano di ottenere questo risultato e c'è un modo poco sano. Io non commento le scelte delle altre persone ma, per quanto mi riguarda, sono troppo paranoica sulla mia salute per intraprendere la strada dei disturbi alimentari. Preferisco restare in forma in modo naturale”.

Ben detto, Scarlett.


PH: Getty Images