Denise Nickerson è morta: addio alla Violet di Willy Wonka

L'attrice diventata famosa da ragazzina nella pellicola di Mel Stuart è venuta a mancare a 62 anni

Era nota principalmente per un'unica parte, che però è rimasta impressa nella mente di milioni di spettatori. Ci ha lasciati all'età di 62 anni l'attrice Denise Nickerson, anche conosciuta come l'interprete di Violet Beauregarde in Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, il film cult diretto da Mel Stuart nel 1971 con protagonista Gene Wilder.


via GIPHY

I familiari dell'attrice hanno preso la sofferta decisione di staccare le macchine che la tenevano in vita dopo un ricovero per una polmonite. Come ultime volontà ha espresso di essere cremata, chiedendo che le sue ceneri vengano usate per un'opera d'arte in vetro.

La Nickerson ha cominciato la sua carriera da baby star nel 1965, all'età di 8 anni, apparendo nella serie tv Flipper. Dopodiché si è fatta notare anche nella soap opera Dark Shadows, che in seguito avrebbe dato vita a un adattamento cinematografico diretto da Tim Burton.

A 14 anni è diventata celebre per la parte di Violet, la ragazzina vanitosa e superba nonché campionessa nel masticare gomme che faceva visita alla fabbrica di cioccolato di Willy Wonka. Curiosamente, anche quest'opera ha dato vita a un rifacimento di Tim Burton.

Dopo quel ruolo iconico, Denise Nickerson ha lavorato principalmente in televisione e si è poi ritirata dalle scene nel 1978, poco più che ventenne. Una parte sola comunque le è bastata per entrare nell'immaginario, il nostro immaginario.

PH: Getty Images