John Boyega: l'ispirato discorso alla manifestazione Black Lives Matter

L'interprete di Finn nella saga di Star Wars è intervenuto a Londra durante una protesta contro il razzismo

Le proteste partite dagli Stati Uniti in seguito alla morte di George Floyd a Minneapolis hanno raggiunto anche vari altri paesi. Nelle ultime ore sta facendo il giro del mondo il discorso molto sentito fatto da John Boyega nel corso della manifestazione di Londra a supporto del movimento Black Lives Matter.

L'interprete di Finn nella trilogia sequel di Star Wars ha parlato nel corso della protesta contro il razzismo che si è tenuta a Hyde Park. L'attore britannico ha detto: “Grazie per essere usciti oggi, grazie per essere qui a dimostrare il vostro sostegno. Oggi è un giorno importante. Stiamo combattendo per i nostri diritti, stiamo combattendo per la nostra capacità di vivere in libertà. Oggi voi ragazzi ne siete una rappresentazione visibile. Le vite delle persone di colore sono sempre state importanti. Siamo sempre stati importanti. Abbiamo sempre significato qualcosa. Siamo sempre riusciti a raggiungere i nostri obiettivi, nonostante tutto. E ora è arrivato il momento. Non aspetterò. Rappresentiamo fisicamente il nostro sostegno per George Floyd, Sandra Bland, Trayvon Martin, Stephen Lawrence. Vi parlo dal mio cuore. Non so se avrò una carriera dopo tutto questo, ma va##anculo”.

John Boyega ha inoltre invitato i manifestanti a restare il più possibile pacifici “senza scivolare nella trappola delle forze dell'ordine che ci vogliono causare problemi ed essere disorganizzati. Ho bisogno che capiate quanto sia dolorosa questa situazione, quanto faccia male doversi ricordare ogni giorno che la tua razza non vale nulla. Fratelli e sorelle in America, ascoltate, vi adoriamo. Non siete soli. Ci avete dato così tante opportunità, avete fatto così tanto per il mondo, per la cultura, ecco perché siamo qui”.


Lucasfilm sui social ha espresso tutto il suo appoggio nei confronti della forte presa di posizione dell'attore: “Il male del razzismo deve finire. Dobbiamo impegnarci a essere parte del cambiamento che è da troppo tempo necessario nel mondo. John Boyega sei il nostro eroe”.


Foto d'apertura: Getty Images