Willy, il principe di Bel-Air: per Will Smith una reunion tra lacrime e riconciliazioni

Il ritrovo del cast della storica serie anni '90 è stato all'insegna delle emozioni forti

La reunion di una delle sitcom più divertenti degli anni '90 è stata sì all'insegna delle risate, ma anche e soprattutto delle lacrime e delle emozioni forti. Ha inoltre regalato anche un colpo di scena notevole. Durante il ritrovo del cast di Willy, il principe di Bel-Air, Will Smith e Janet Hubert hanno finalmente fatto pace e messo fine alla faida tra di loro che durava da anni.


L'attrice oggi 64enne era stata l'interprete di zia Viv nel corso delle prime tre stagioni della serie TV. Aveva poi lasciato la serie pare in seguito ad alcune divergenze con Will Smith, che lei accusava di avere manie di protagonismo. Dalla quarta stagione, il personaggio è stato così affidato a Daphne Reid.


Nel corso della reunion speciale trasmessa negli Usa sul servizio di streaming HBO Max, a un certo punto Willy ha detto: “Come famiglia, abbiamo le nostre cose di cui parliamo e poi abbiamo le nostre cose di cui non parliamo. Insieme, non parliamo mai pubblicamente di Janet e di quello che è successo. E, per quanto mi riguarda, mi sembra di non poter celebrare i 30 anni della sitcom senza trovare un modo per festeggiare Janet”. E a questo punto è entrata in scena la stessa Janet Hubert, lasciando sorpresi gli altri protagonisti della reunion: Alfonso Ribeiro (Carlton), Tatyana Ali (Ashley), Karyn Parsons (Hilary), Joseph Marcell (Geoffrey), Daphne Maxwell Reid (la seconda zia Vivian) e DJ Jazzy Jeff (Jazz).

Janet Hubert ha raccontato come ha vissuto l'allontanamento da Willy, il principe di Bel-Air: “È stata molto dura per me. Volevo sapere solo una cosa: perché? Durante quel periodo ero incinta, ma non ero sensibile, non ero percettiva, e ora che ho tre figli ho imparato alcune cose che non sapevo in quel momento e avrei fatto le cose in modo molto diverso”.

La Hubert ha quindi spiegato che non è stata licenziata, ma non ha accettato la pessima offerta che i produttori le avevano rivolto ai tempi, che comprendeva uno stipendio ridotto e il divieto di avere altri ingaggi: “Quando ho lasciato lo show, avevo questo nuovo bambino e nessun altro. La famiglia mi ha rinnegato. Hollywood mi ha rinnegato. La mia famiglia ha detto: 'Hai rovinato il nostro nome'. E non ero poco professionale sul set. Ho smesso di parlare con tutti, perché non sapevo di chi fidarmi, perché ero stata bandita. E hanno detto che sei stato tu a bandirmi. Perché eri Will. Era difficile”.

Will Smith, rammaricato per l'accaduto, a sua volta ha dichiarato: “All'epoca sentivo che tutto potesse essere una minaccia per me. Ero guidato dalla paura. Ho dei figli. Ho divorziato e ho un secondo matrimonio, e ora posso capire il dolore e quello che provavi all'epoca. Ma una cosa voglio dirtela, sarai sempre mia zia Viv”.

Un altro momento molto emozionante della reunion è stato il ricordo di James Avery, l'attore scomparso nel 2013 che nella serie aveva la parte di zio Phil. Will Smith è scoppiato a piangere e ha dichiarato al resto del cast: “James, mi ha spinto così tanto. Il fatto è che mi trovavo in una posizione così unica e con quella responsabilità devi innalzare il tuo livello. Devi essere rappresentativo, e stai aprendo una strada, e lui non mi avrebbe concesso un centimetro”. L'attore cercava l'approvazione da parte del collega in maniera disperata per fargli pensare che era bravo e desiderava che fosse orgoglioso di lui. Siamo sicuri che alla fine sia riuscito nel suo intento.

PH: Getty Images