Sarah Michelle Gellar, non solo Buffy: i suoi altri film e serie da vedere

Ecco dove vedere l'attrice statunitense quando non veste i panni della Cacciatrice

Sarah Michelle Gellar è e resterà sempre la Cacciatrice. Nel corso della sua carriera, l'attrice oggi 42enne ha però saputo farsi valere anche in altri titoli, alcuni parecchio celebri, sia sul piccolo che sul grande schermo. Non solo Buffy l'ammazzavampiri, dunque.

La serie cult creata da Joss Whedon vi dà appuntamento tutti i giorni da lunedì a venerdì a partire dalle ore 17:00 su Spike (canale 49 del digitale terrestre e di tivùsat). Gli episodi sono anche disponibili in streaming on demand sul nostro. Per vedere Sarah Michelle Gellar in altre vesti, invece, ecco in quali film e serie tv potete recuperarla.

#8 Scooby-Doo e Scooby-Doo 2: Mostri scatenati

Dalla Scooby Gang di Buffy l'ammazzavampiri a quella vera e propria il passo è breve. Per lo meno se sei Sarah Michelle Gellar. La nostra amata Cacciatrice ha vestito gli stilosi panni della versione in carne e ossa di Daphne Blake, al fianco del maritino Freddie Prinze Jr. alias Fred Jones.

#7 Ringer

A distanza di 8 anni dalla fine di Buffy l'ammazzavampiri, chiusasi con la settima stagione nel 2003, nel 2011 Sarah Michelle è tornata sul piccolo schermo con un nuovo ruolo da protagonista. Diciamo che il risultato non è però stato altrettanto riuscito. Ringer è una serie tv thriller piuttosto pasticciata, non a caso cancellata dopo appena una stagione, però la Gellar da sola vale comunque la visione. Anche perché qui ha un ruolo doppio!

#6 The Crazy Ones

Altra parentesi televisiva non troppo fortunata e altra cancellazione dopo giusto una singola stagione. The Crazy Ones è una sitcom su un'agenzia pubblicitaria di Chicago. Niente di troppo originale o memorabile, ma la simpatia di Sarah Michelle Gellar in versione comedy e del sempre fantastico Robin Williams rendono The Crazy Ones una visione decisamente gradevole.

#5 Scream 2

Negli anni '90, la Gellar era una delle “scream queens” più richieste in circolazione. D'obbligo quindi una partecipazione all'interno della saga horror di Scream, sebbene soltanto con una piccola partecipazione al secondo capitolo della serie.

#4 The Grudge e The Grudge 2

Sarah Michelle Gellar è stata la protagonista assoluta del remake a stelle e strisce del film giapponese Ju-on: Rancore del 2003, diretto dallo stesso Takashi Shimizu. Un lavoro che segue la scia del successo di The Ring, ma che si segnala con uno stile suo, decisamente da brividi. La Gellar ha preso poi parte anche al sequel The Grudge 2.

#3 So cosa hai fatto

In parallelo con l'inizio di Buffy l'ammazzavampiri, Sarah Michelle ha cominciato a farsi notare pure sul grande schermo. In So cosa hai fatto, horror cult anni '90 sceneggiato così come Scream da Kevin Williamson, ha la parte di una ragazza popolare, una reginetta di bellezza la cui vita cambia quando, insieme ai suoi amici, viene coinvolta in un incidente stradale. Per scoprire cosa hanno fatto, la visione del film è d'obbligo.

#2 Southland Tales - Così finisce il mondo

Southland Tales è la sottovalutata opera seconda di Richard Kelly, il regista di Donnie Darko. Il film è un ambizioso incrocio di fantascienza e commedia, con dentro inserti musical e polizieschi, forse non del tutto riuscito ma comunque ricco di spunti interessanti. Con inoltre un cast più che mai variegato che comprende l'attore e wrestler Dwayne Johnson, Seann William Scott di American Pie, il regista Kevin Smith, la popstar Justin Timberlake e l'ex Highlander Christopher Walken. E poi c'è lei, Sarah Michelle Gellar, qui nei panni di una ex pornostar.

#1 Cruel Intentions - Prima regola non innamorarsi

Oltre a Buffy l'ammazzavampiri, Sarah Michelle Gellar è stata la protagonista di un altro cult assoluto degli anni '90. In Cruel Intentions ha la parte, perfida ma anche dannatamente sexy, della “mean girl” Kathryn Merteuil, che le è valsa ben due (meritatissimi) MTV Movie Awards: per la miglior performance femminile e per l'indimenticabile bacio scambiato con Selma Blair.


PH: Getty Images