Stephen King: si può essere pagati per guardare 13 suoi film entro Halloween

Interresante, ma più che altro terrificante, iniziativa per l'uscita di It - Capitolo 2 e Doctor Sleep

Si può essere pagati per gustarsi una maratona di film tratti dalle opere di Stephen King? No, non è un pesce d'aprile, bensì un'interessante iniziativa di Halloween.


La campagna è stata lanciata dal sito di U.S. Dish, una delle principali aziende statunitensi nel settore della televisione satellitare e della Pay TV. La compagnia ha intenzione di dare $ 1.300 a una persona che guarderà 13 pellicole ispirate ai racconti e ai romanzi del Re dell'horror entro il giorno di Halloween, ovvero il 31 ottobre. Oltre a guardarle, dovrà documentare in maniera approfondita, e scientifica, l'intera esperienza.

Il motivo? In occasione dell'uscita nei cinema di It - Capitolo 2 e di Doctor Sleep, U.S. Dish ha fatto sapere che vuole “aiutarti a realizzare i tuoi sogni, o meglio ad affrontare i tuoi incubi. Vogliamo anche sapere tutto riguardo alla tua esperienza. Dovrai tenere traccia del tuo battito cardiaco e dei salti sulla poltrona per la paura. Dovrai farci sapere chi ha condiviso il terrore con te. Dovrai farci sapere cosa pensavi prima della visione e se il tuo stato d'animo è cambiato al termine. Devi tenere traccia pure del tuo sonno, se riuscirai a dormire”.

Il network fornisce anche gli strumenti per registrare tutti questi elementi e pure un “survival kit” per partecipare al meglio, con tanto di popcorn, torcia elettrica ed equipaggiamento per assicurarsi un'esperienza terrificante, più l'ingresso omaggio per vedere un quattordicesimo film kinghiano: It - Capitolo 2 o Doctor Sleep.

Per completare l'impresa è necessario vedere i seguenti film:

Carrie - Lo sguardo di Satana (l'originale o il remake)
Grano rosso sangue
Christine - La macchina infernale
Creepshow
Cujo
L'acchiappasogni
It (l'originale o il remake)
The Mist
Pet Sematary (l'originale o il remake)
Gli ultimi giorni di Salem
Shining
L'occhio del male
Misery non deve morire

Sembra proprio il lavoro dei nostri sogni. C'è però purtroppo un unico problema: per partecipare è necessario essere residenti negli Stati Uniti...

Nooo! Questo sì che è un incubo!


PH: Getty Images