Addio a Rip Torn, attore di Men in Black e Dodgeball candidato agli Oscar

Noto soprattutto come caratterista, Torn è scomparso all'età di 88 anni

Era conosciuto più che altro come attore caratterista e nel corso della sua carriera ha anche ottenuto una nomination agli Oscar. Se n'è andato all'età di 88 anni Rip Torn.

La sua carriera in campo recitativo è iniziata negli anni '50 con l'appoggio della cugina, l'attrice Sissy Spacek, che l'ha introdotto all'Actors Studio di Lee Strasberg. Il suo debutto è stato poi subito d'autore, nel 1956 in Baby Doll - La bambola viva di Elia Kazan.

Negli anni '70 Rip Torn ha avuto due parti da protagonista in Tropico del cancro e Giorno di paga, ma poi si è specializzato principalmente in ruoli di secondo piano, da caratterista appunto, in pellicole come L'uomo che cadde sulla Terra e Coma profondo.

Nel 1984 è arrivata per lui la consacrazione con la nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista con La foresta silenziosa. Negli anni successivi diventa un volto noto grazie alle partecipazioni alla sitcom The Larry Sanders Show e a Men in Black e Men in Black II, in cui ha indossato i panni dell'agente Z. Parte ripresa anche in Men in Black 3, con un cameo non accreditato.

Tra le sue altre apparizioni memorabili ricordiamo quella dell'allenatore di dodgeball Patches O'Houlihan nella divertente commedia Palle al balzo - Dodgeball, il ruolo di Don Geiss nella serie comedy 30 Rock e quello di Luigi XV in Marie Antoinette di Sofia Coppola.

PH: Getty Images