Stephanie Niznik addio: è morta la Nina di Everwood

L'attrice è venuta a mancare a 52 anni per cause ancora sconosciute

Duro colpo per tutti i fan di Everwood, ma anche di Star Trek. È morta all'età di 52 anni Stephanie Niznik.

L'attrice era nota principalmente per il ruolo di Nina Feeney, la donna che aveva un rapporto intimo e travagliato con il Dr. Brown in Everwood. La serie drama raccontava le vicende di un celebre neurochirurgo che, in seguito alla morte della moglie, si trasferisce in una cittadina fra le montagne del Colorado, è stata trasmessa negli Usa per quattro stagioni, dal 2002 al 2006, e ha conosciuto una notevole popolarità anche da noi. Oltre ad essere una visione molto toccante e strappalacrime, ha avuto il merito di aver lanciato le carriere di Emily VanCamp e della futura superstar Chris Pratt.

Non solo Everwood, comunque. Stephanie Niznik è apparsa pure in numerose altre serie tv, come Renegade, La signora del West, Profiler - Intuizioni mortali, JAG - Avvocati in divisa, Frasier e Un detective in corsia, fino a un episodio di Lost.

La Niznik aveva anche preso parte al film Star Trek - L'insurrezione, nel ruolo della guardiamarina Kell Perim, mentre nell'episodio Rogue Planet della serie Star Trek: Enterprise aveva vestito i panni di un essere telepatico dei Wraith. L'attrice era inoltre attiva nel volontariato per combattere la fame nel mondo e in organizzazioni per il soccorso degli animali.

Come riporta Variety, la sua morte è avvenuta il 23 giugno scorso a Encino, in California, ma la notizia è stata resa pubblica soltanto adesso. Le cause del decesso risultano al momento ancora sconosciute.

PH: Getty Images