Joss Whedon: passato, presente e futuro del "papà" di Buffy

Una carriera super, da Buffy agli Avengers

Tutti i fan di Buffy l'ammazzavampiri, noi compresi, non sono rimasti sorpresi quando Joss Whedon ha firmato uno dei cinecomics più importanti e di successo degli ultimi anni, The Avengers. I segnali di uno stile epico, e allo stesso tempo ricco di ironia, con un taglio decisamente "fumettoso" sono infatti già tutti presenti nella serie cult che ha lanciato la sua carriera.

Un passo indietro

A dirla tutta, il primo approccio di Joss Whedon con il personaggio di Buffy non è stato dei più fortunati possibili. Il film del 1992 Buffy - L'Ammazza Vampiri, diretto da Fran Rubel Kuzui e da lui sceneggiato, ha fatto flop al box office e anche la critica non l'ha certo amato. La pellicola con Kristy Swanson, Luke Perry e Donald Sutherland si è rivelata un disastro, ma ha gettato le basi di quella che sarebbe diventata una delle serie tv più amate a cavallo tra la fine degli anni '90 e i primi anni zero, e diciamo anche di sempre.

Buffy, dal grande al piccolo schermo

Nonostante il flop, la regista Fran Rubel Kuzui e il produttore esecutivo del film Gail Berman contattarono Whedon chiedendogli di realizzare un telefilm da quel poco riuscito lavoro. Il resto è Storia. Buffy l'ammazzavampiri è entrata nell'immaginario collettivo e le sue sette (splendide) stagioni sono ora trasmesse su Spike (canale 49 del digitale terrestre e canale 26 di tivùsat), tutti i pomeriggi da lunedì a venerdì alle 17:00. E inoltre le puntate sono anche disponibili in streaming on demand sul nostro sito.

Non solo Buffy

Non tutti sanno che, a cavallo tra una Buffy cinematografica e una Buffy televisiva, Joss Whedon ha anche co-firmato la sceneggiatura di Toy Story - Il mondo dei giocattoli, il primo capitolo della rivoluzionaria saga Pixar che ha cambiato il mondo dell'animazione negli ultimi decenni e che proprio in questi giorni è tornata nei cinema con Toy Story 4. Uno script che inoltre gli è valso la sua prima e finora unica nomination agli Oscar.

Fantascienza, che passione

Da buon "nerd" a tutto tondo quale è, e sia inteso come complimento, Joss Whedon è anche un gran patito di fantascienza. Testimonianza ne è la serie Firefly, un incrocio tra sci-fi e western che merita un recupero. Come conclusione di questo piccolo grande cult spaziale Whedon ha anche girato il film Serenity, che ha segnato il suo esordio alla regia di un film.



Joss ha inoltre sceneggiato Alien - La clonazione e Titan A.E. e, dopo lo spin-off dell'ammazzavampiri Angel, ha creato anche la sottovalutata Dollhouse, serie fantascientifica purtroppo cancellata dopo appena un paio di stagioni che vedeva come protagonista un volto noto di Buffy, Eliza Dushku.

Non dimentichiamo il musical

Come dimostra il geniale episodio di Buffy La vita è un musical (Once More, with Feeling) da lui scritto e diretto, Joss Whedon se la cava molto bene anche tra canti e balli. La passione per il genere è stata confermata da Dr. Horrible's Sing-Along Blog, originale webserie in tre atti che Whedon ha co-creato e che racconta le ironiche gesta dell'aspirante supercriminale Dr. Horrible interpretato da un Neil Patrick Harris in gran forma.

L'approdo ai cinecomics

Dopo aver co-firmato insieme al suo abituale collaboratore Drew Goddard la notevole sceneggiatura del sorprendente horror Quella casa nel bosco, Joss Whedon ha fatto definitivamente il salto nelle grandi produzioni. L'amato paparino di Buffy ha scritto e diretto The Avengers e pure in questo caso il resto è Storia. Il film si è rivelato uno dei più grandi incassi di sempre e ha dato origine a un franchise all'interno del franchise, quello degli Avengers all'interno del Marvel Cinematic Universe, che non smette di infrangere record ai box office internazionali, si veda il recente Avengers: Endgame. Sempre per la Marvel, Whedon ha scritto e diretto pure Avengers: Age of Ultron e co-creato la serie Agents of S.H.I.E.L.D., arrivata alla settima stagione.

Spirito indie

Nonostante le vagonate di dollari incassate dai film degli Avengers, Joss Whedon continua a mantenere comunque un piede anche nel cinema indipendente. Nel 2012 ha realizzato un'originale rilettura moderna per il grande schermo di Molto rumore per nulla di William Shakespeare, e nel 2014 ha firmato la sceneggiatura di In Your Eyes, pellicola indie dalle tinte fantasy con Zoe Kazan.

Il futuro

Whedon è al lavoro su una nuova serie tv, che verrà trasmessa nel 2020 negli Usa da HBO, si intitolerà The Nevers e viene descritta come un'epica saga sci-fi con protagoniste delle donne vittoriane dotate di abilità straordinarie e insolite. Uno spunto particolare che potrebbe regalarci un nuovo cult televisivo. Senza dimenticare la vociferata serie reboot di Buffy l'ammazzavampiri, che dovrebbe vederlo nelle vesti di produttore e collaboratore alle sceneggiature. Niente da fare invece per Batgirl. Il vociferato cinecomics sembra possa vedere la luce nei prossimi anni, ma senza di lui: Joss Whedon ha infatti dato il suo addio al progetto.