Johnny Depp ha perso la causa: respinta la sua denuncia al Sun

Il giudice dell'Alta Corte di Londra ha dichiarato come “sostanzialmente vere” le accuse rivolte dal tabloid all'attore

È arrivata la sentenza del processo che vedeva coinvolto Johnny Depp contro il tabloid britannico The Sun, e non è favorevole all'attore. Il giudice Andrew Nicol dell'Alta Corte di Londra ha infatti rigettato la denuncia per diffamazione presentata dalla star hollywoodiana poiché il giornale lo aveva definito come un “picchiatore” coniugale, a causa delle accuse di presunte violenze rivolte dall'ex moglie Amber Heard.

Il processo che quest'estate è stato molto discusso e ha portato a galla varie dichiarazioni controverse per entrambi i fronti non si è quindi risolto in maniera positiva per l'attore 57enne.

Il giudice dell'Alta Corte britannica ha riconosciuto come “sostanzialmente vere” le parole rivolte dal Sun nei confronti di Johnny Depp riguardo alle violenze domestiche. Il giudice Andrew Niccol ha quindi dichiarato: “Ho raggiunto questa conclusione avendo esaminato nel dettaglio 14 episodi presentati dalla difesa a giustificazione di quanto scritto su Depp, oltre che sulla base di alcune ammissioni sostanziali fatte dallo stesso denunciante”.

Gli avvocati di Johnny Depp non escludono ulteriori procedimenti legali, però è innegabile la loro delusione di fronte a questo verdetto. Dal Sun, tabloid di proprietà di Rupert Murdoch, emerge invece una notevole soddisfazione. Un portavoce del giornale ha commentato la sentenza dichiarando: “Gli abusi domestici non devono mai essere silenziati e noi ringraziamo il giudice per la sua attenta valutazione dei fatti, nonché Amber Heard per il coraggio con cui ha deposto in aula”.

PH: Getty Images