Grammy 2020: Billie Eilish pigliatutto nella serata dedicata a Kobe Bryant

Cinque premi per la cantante di Bad Guy, regina di uno show in cui è stato ricordato il campione NBA

La serata dei Grammy Awards 2020 si è tenuta all'insegna del ricordo di Kobe Bryant. La notizia della sua tragica morte in un incidente d'elicottero è arrivata giusto poche ore prima della consegna degli Oscar della musica, che per altro si sono tenuti nella sua “casa” sportiva, lo Staples Center di Los Angeles, in cui ha giocato innumerevoli partite con i suoi Lakers.

La presentatrice della serata, la cantante Alicia Keys, ha aperto la cerimonia con un toccante omaggio nei confronti del campione NBA, cantando It's Hard to Say Goodbye to Yesterday insieme ai Boyz II Men.

Passando ai premi assegnati, non ci sono dubbi su chi sia la grande trionfatrice dei Grammys 2020. La neo 18enne Billie Eilish ha portato a casa 5 awards molto prestigiosi: miglior album dell'anno e Best Pop Vocal Album con When We All Fall Asleep, Where Do We Go?, miglior canzone e miglior registrazione dell'anno con Bad Guy, più il riconoscimento di Best New Artist. Cinque premi anche per suo fratello Finneas, quattro insieme alla sorella e uno come miglior produttore dell'anno.


Le cose sono andate bene pure per Lizzo, un'altra delle rivelazioni musicali degli ultimi mesi, che in tutto ha conquistato 3 Grammys. Tra gli altri vincitori ci sono anche il rapper Lil Nas X con la sua hit Old Town Road, il compianto Nipsey Hussle, il cantante R&B Anderson Paak, Beyoncé, Lady Gaga e i Chemical Brothers, campioni nelle categorie della musica elettronica. Nelle sezioni rock bene le cose per i Cage the Elephant e per Gary Clark Jr., mentre i Vampire Weekend si sono aggiudicati il premio per il miglior album di musica alternativa dell'anno.

PH: Getty Images