Sacha Baron Cohen risponde alle critiche di Trump... offrendogli un lavoro

La star di Borat 2 ha replicato con ironia alle parole dure del presidente degli Stati Uniti nei suoi confronti

Non solo Joe Biden, lo sfidante democratico con cui il prossimo 3 novembre si gioca la permanenza alla Casa Bianca. Donald Trump in questa ore è impegnato anche in un'altra sfida, quella con... Sacha Baron Cohen.


Nel nuovo film dell'attore e comico britannico, Borat - Seguito di film cinema, tra le altre cose c'è una scena che ha messo in imbarazzo Rudy Giuliani, ex sindaco di New York nonché avvocato personale di Trump.

Nel corso di una recente intervista, quando gli è stata chiesta una sua opinione riguardo alla pellicola, Donald Trump ha parlato di Sacha Baron Cohen dichiarando: “Non so cosa sia successo. Ma anni fa, sapete, ha cercato di imbrogliarmi. E io sono stato l’unico che ha detto di no. È un tipo falso e non lo trovo affatto divertente. Non so niente di lui tranne che ha cercato di imbrogliarmi. È arrivato come conduttore televisivo della BBC e per me era già un verme. Grazie a tutti”.

Delle parole molto dure, cui Sacha Baron Cohen ha risposto con ironia e anche offrendogli un lavoro: “Donald, apprezzo la pubblicità gratuita per Borat! Lo ammetto, nemmeno io ti trovo divertente, eppure il mondo intero ride di te. Io sono sempre alla ricerca di persone che interpretino buffoni razzisti e, visto che dopo il 20 gennaio avrai bisogno di un lavoro, parliamone!”.


Foto d'apertura: Getty Images